agevolazioni fiscali per la ristrutturazione delle piscine | incentivi per la costruzione di piscine | quando costruire una piscina | costruiamo piscine nelle province di mantova brescia verona cremona e zona lago di garda | progettiamo realizziamo e ristrutturiamo piscine a mantova mn brescia bs verona vr cremona cr e lago di garda | Bonati piscine di Bonati Fiorenzo castiglione delle stiviere mn

Costruzione piscine a...

.
1 2 3 4
I consigli del Delfino
I consigli del Delfino
Bonati Piscine di Bonati Fiorenzo & Figli S.n.c. Via Roversino, 9 46043 Castiglione delle Stiviere - Mantova Tel. e Fax 0376 670437 P.IVA 02407810205
Seguici su
AGEVOLAZIONI SULL’IVA PER LA COSTRUZIONE DI UNA NUOVA PISCINA
Se state pensando di costruire una piscina è utile sapere che ci sono alcune situazioni che permetto di beneficiare dell’IVA agevolata al 4% o al 10%. Vediamo insieme quando si presentano queste 2 opportunità. 1 Nel momento in cui uno decide di costruire casa, se abitazione non di lusso, ed inserisce nel progetto la costruzione della piscina può usufruire dell’Iva agevolata al 4% anche sulla realizzazione della vasca interrata, così come stabilito dal n. 21 della Tabella A parte seconda allegata al DPR 633/72. 2 Coloro che invece decidono di costruirla successivamente, sempre quale pertinenza di un fabbricato abitativo non di lusso, anche se non relativo alla propria abitazione, può usufruire dell’Iva agevolata al 10% così come stabilito dal n. 127-quaterdecies della Tabella A parte terza allegata al DPR 633/72. Anche sulle ristrutturazioni di piscine esistenti si può usufruire dell’IVA agevolata al 10%, oltre a beneficiare degli incentivi statali per le ristrutturazioni.
INCENTIVI RISTRUTTURAZIONE PISCINA
Se pensate di ristrutturare la vostra piscina, adesso è sicuramente il momento migliore per farlo. La legge n. 205/2017 (legge di stabilità per il 2018) ha prorogato fino al 31 dicembre 2018 la possibilità di usufruire delle detrazioni IRPEF al 50% per un massimo di € 96.000,00 della spesa sostenuta per le ristrutturazioni.
Caratteristiche e condizioni delle detrazioni fiscali:
QUANDO COSTRUIRE
Il periodo migliore per iniziare la costruzione di una piscina è sicuramente l’autunno. Iniziando la realizzazione della piscina in questo periodo i lavori verranno eseguiti in modo programmato completando la realizzazione in primavera.  Questo aspetto offre molteplici vantaggi per chi acquista.
Il primo vantaggio è il costo. Il fatto di procedere per fasi ci da la possibilità di organizzare meglio il lavoro ottimizzando i costi che si trasformano di fatto in un risparmio per i nostri clienti. Il prezzo della piscina avrà anche un costo contenuto senza subire gli aumenti che si verificano con l’inizio del nuovo anno da parte dei produttori di materie prime.
Il secondo vantaggio è la modalità di pagamento. Il pagamento seguirà il corso della realizzazione e sarà effettuato a stato di avanzamento lavori, permettendovi di dilazionare i pagamenti fino alla fine della realizzazione che avverrà in primavera.
Il terzo vantaggio è il clima. Spesso chi inizia una piscina in primavera può incorrere in settimane di brutto tempo che non permettono la prosecuzione delle opere. Essendo realizzazioni all’aperto, quando piove alcuni lavori non possono essere fatti ma devono essere rimandati successivamente con l’inevitabile posticipo del fine lavori. Iniziando in autunno questo problema non si presenta perché le tempistiche a disposizione ci permettono di sfruttare meglio tutte le giornate con il clima favorevole alle varie fasi di costruzione. Un ultimo aspetto da considerare è la fase progettuale.
Prima di iniziare la costruzione della piscina bisogna partire con la presentazione delle pratiche.  Nella maggior parte dei casi basterà presentare una dichiarazione di inizio attività (DIA), ma in alcune situazioni può capitare che il comune richieda dei permessi o delle documentazioni aggiuntive o diverse.  Partendo in anticipo ci sarà tutto il tempo per preparare la documentazione necessaria.
Castiglione delle Stiviere (MN)
Video
Come contattarci
Tel./Fax:
E-mail:
Via Roversino, 9 46043 Castiglione delle Stiviere Mantova
 L'agevolazione è pari al 50% per lavori di manutenzione straordinaria o restauro di una piscina esistente.  Le detrazioni sono per un importo complessivo dei lavori di massimo € 96.000,00 per unità immobiliare.  La detrazione fiscale al 50% è prorogata per tutto il 2018.  La detrazione verrà rateizzata in 10 anni.  Il pagamento dei lavori deve avvenire tramite bonifico bancario, nel quale bisognerà indicare il codice fiscale   del soggetto richiedente e la partita IVA del beneficiario, oltre che al riferimento della norma agevolativa. Per chi decide di ristrutturare la piscina oltre a beneficiare di questi incentivi può usufruire dell’IVA agevolata al 10%.
Bonati Piscine di Bonati Fiorenzo & Figli S.n.c. Via Roversino, 9 46043 Castiglione delle Stiviere - Mantova Tel. e Fax 0376 670437 P.IVA 02407810205
I consigli del Delfino
I consigli del Delfino
AGEVOLAZIONI SULL’IVA PER LA COSTRUZIONE DI UNA NUOVA PISCINA
Se state pensando di costruire una piscina è utile sapere che ci sono alcune situazioni che permetto di beneficiare dell’IVA agevolata al 4% o al 10%. Vediamo insieme quando si presentano queste 2 opportunità. 1 Nel momento in cui uno decide di costruire casa, se abitazione non di lusso, ed inserisce nel progetto la costruzione della piscina può usufruire dell’Iva agevolata al 4% anche sulla realizzazione della vasca interrata, così come stabilito dal n. 21 della Tabella A parte seconda allegata al DPR 633/72. 2 Coloro che invece decidono di costruirla successivamente, sempre quale pertinenza di un fabbricato abitativo non di lusso, anche se non relativo alla propria abitazione, può usufruire dell’Iva agevolata al 10% così come stabilito dal n. 127-quaterdecies della Tabella A parte terza allegata al DPR 633/72.
INCENTIVI RISTRUTTURAZIONE PISCINA
Se pensate di ristrutturare la vostra piscina, adesso è sicuramente il momento migliore per farlo. La legge n. 205/2017 (legge di stabilità per il 2018) ha prorogato fino al 31 dicembre 2018 la possibilità di usufruire delle detrazioni IRPEF al 50% per un massimo di € 96.000,00 della spesa sostenuta per le ristrutturazioni.
Caratteristiche e condizioni delle detrazioni fiscali:
QUANDO COSTRUIRE
Il periodo migliore per iniziare la costruzione di una piscina è sicuramente l’autunno. Iniziando la realizzazione della piscina in questo periodo i lavori verranno eseguiti in modo programmato completando la realizzazione in primavera.  Questo aspetto offre molteplici vantaggi per chi acquista.
Il primo vantaggio è il costo. Il fatto di procedere per fasi ci da la possibilità di organizzare meglio il lavoro ottimizzando i costi che si trasformano di fatto in un risparmio per i nostri clienti. Il prezzo della piscina avrà anche un costo contenuto senza subire gli aumenti che si verificano con l’inizio del nuovo anno da parte dei produttori di materie prime.
Il secondo vantaggio è la modalità di pagamento. Il pagamento seguirà il corso della realizzazione e sarà effettuato a stato di avanzamento lavori, permettendovi di dilazionare i pagamenti fino alla fine della realizzazione che avverrà in primavera.
Il terzo vantaggio è il clima. Spesso chi inizia una piscina in primavera può incorrere in settimane di brutto tempo che non permettono la prosecuzione delle opere. Essendo realizzazioni all’aperto, quando piove alcuni lavori non possono essere fatti ma devono essere rimandati successivamente con l’inevitabile posticipo del fine lavori. Iniziando in autunno questo problema non si presenta perché le tempistiche a disposizione ci permettono di sfruttare meglio tutte le giornate con il clima favorevole alle varie fasi di costruzione. Un ultimo aspetto da considerare è la fase progettuale.
Prima di iniziare la costruzione della piscina bisogna partire con la presentazione delle pratiche.  Nella maggior parte dei casi basterà presentare una dichiarazione di inizio attività (DIA), ma in alcune situazioni può capitare che il comune richieda dei permessi o delle documentazioni aggiuntive o diverse.  Partendo in anticipo ci sarà tutto il tempo per preparare la documentazione necessaria.
Anche sulle ristrutturazioni di piscine esistenti si può usufruire dell’IVA agevolata al 10%, oltre a beneficiare degli incentivi statali per le ristrutturazioni.
 L'agevolazione è pari al 50% per lavori di manutenzione    straordinaria o restauro di una piscina esistente.  Le detrazioni sono per un importo complessivo dei lavori di    massimo € 96.000,00 per unità immobiliare.  La detrazione fiscale al 50% è prorogata per tutto il 2018.  La detrazione verrà rateizzata in 10 anni.  Il pagamento dei lavori deve avvenire tramite bonifico    bancario, nel quale bisognerà indicare il codice fiscale del    soggetto richiedente e la partita IVA del beneficiario, oltre che    al riferimento della norma agevolativa. Per chi decide di ristrutturare la piscina oltre a beneficiare di questi incentivi può usufruire dell’IVA agevolata al 10%.
I consigli del Delfino
Bonati Piscine di Bonati Fiorenzo & Figli S.n.c. Via Roversino, 9 46043 Castiglione delle Stiviere - Mantova Tel. e Fax 0376 670437 P.IVA 02407810205
Seguici su
I consigli del Delfino
AGEVOLAZIONI SULL’IVA PER LA COSTRUZIONE DI UNA NUOVA PISCINA
Se state pensando di costruire una piscina è utile sapere che ci sono alcune situazioni che permetto di beneficiare dell’IVA agevolata al 4% o al 10%. Vediamo insieme quando si presentano queste 2 opportunità. 1 Nel momento in cui uno decide di costruire casa, se abitazione non di lusso, ed i nserisce nel progetto la costruzione della piscina può usufruire dell’Iva agevolata al 4% anche sulla realizzazione della vasca interrata, così come stabilito dal n. 21 della Tabella A parte seconda allegata al DPR 633/72. 2 Coloro che invece decidono di costruirla successivamente, sempre quale pertinenza di un fabbricato abitativo non di lusso, anche se non relativo alla propria abitazione, può usufruire dell’Iva agevolata al 10% così come stabilito dal n. 127-quaterdecies della Tabella A parte terza allegata al DPR 633/72. Anche sulle ristrutturazioni di piscine esistenti si può usufruire dell’IVA agevolata al 10%, oltre a beneficiare degli incentivi statali per le ristrutturazioni.
INCENTIVI RISTRUTTURAZIONE PISCINA
Se pensate di ristrutturare la vostra piscina, adesso è sicuramente il momento migliore per farlo. La legge n. 205/2017 (legge di stabilità per il 2018) ha prorogato fino al 31 dicembre 2018 la possibilità di usufruire delle detrazioni IRPEF al 50% per un massimo di € 96.000,00 della spesa sostenuta per le ristrutturazioni.
Caratteristiche e condizioni delle detrazioni fiscali:
QUANDO COSTRUIRE
Il periodo migliore per iniziare la costruzione di una piscina è sicuramente l’autunno. Iniziando la realizzazione della piscina in questo periodo i lavori verranno eseguiti in modo programmato completando la realizzazione in primavera.  Questo aspetto offre molteplici vantaggi per chi acquista.
Il primo vantaggio è il costo. Il fatto di procedere per fasi ci da la possibilità di organizzare meglio il lavoro ottimizzando i costi che si trasformano di fatto in un risparmio per i nostri clienti. Il prezzo della piscina avrà anche un costo contenuto senza subire gli aumenti che si verificano con l’inizio del nuovo anno da parte dei produttori di materie prime.
Il secondo vantaggio è la modalità di pagamento. Il pagamento seguirà il corso della realizzazione e sarà effettuato a stato di avanzamento lavori, permettendovi di dilazionare i pagamenti fino alla fine della realizzazione che avverrà in primavera.
Il terzo vantaggio è il clima. Spesso chi inizia una piscina in primavera può incorrere in settimane di brutto tempo che non permettono la prosecuzione delle opere. Essendo realizzazioni all’aperto, quando piove alcuni lavori non possono essere fatti ma devono essere rimandati successivamente con l’inevitabile posticipo del fine lavori. Iniziando in autunno questo problema non si presenta perché le tempistiche a disposizione ci permettono di sfruttare meglio tutte le giornate con il clima favorevole alle varie fasi di costruzione. Un ultimo aspetto da considerare è la fase progettuale.
Prima di iniziare la costruzione della piscina bisogna partire con la presentazione delle pratiche.  Nella maggior parte dei casi basterà presentare una dichiarazione di inizio attività (DIA), ma in alcune situazioni può capitare che il comune richieda dei permessi o delle documentazioni aggiuntive o diverse.  Partendo in anticipo ci sarà tutto il tempo per preparare la documentazione necessaria.
Castiglione delle Stiviere (MN)
Video
Come contattarci
Tel./Fax:
E-mail:
Via Roversino, 9 46043 Castiglione delle Stiviere Mantova
 L'agevolazione è pari al 50% per lavori di manutenzione straordinaria o restauro di una    piscina esistente.  Le detrazioni sono per un importo complessivo dei lavori di massimo € 96.000,00 per    unità immobiliare.  La detrazione fiscale al 50% è prorogata per tutto il 2018.  La detrazione verrà rateizzata in 10 anni.  Il pagamento dei lavori deve avvenire tramite bonifico bancario, nel quale bisognerà indicare    il codice fiscale del soggetto richiedente e la partita IVA del beneficiario, oltre che al riferimento    della norma agevolativa. Per chi decide di ristrutturare la piscina oltre a beneficiare di questi incentivi può usufruire dell’IVA agevolata al 10%.
Bonati Piscine di Bonati Fiorenzo & Figli S.n.c. Via Roversino, 9 46043 Castiglione delle Stiviere - Mantova Tel. e Fax 0376 670437 P.IVA 02407810205
Seguici su
I consigli del Delfino
I consigli del Delfino
AGEVOLAZIONI SULL’IVA PER LA COSTRUZIONE DI UNA NUOVA PISCINA
Se state pensando di costruire una piscina è utile sapere che ci sono alcune situazioni che permetto di beneficiare dell’IVA agevolata al 4% o al 10%. Vediamo insieme quando si presentano queste 2 opportunità. 1 Nel momento in cui uno decide di costruire casa, se abitazione non di lusso, ed inserisce nel progetto la costruzione della piscina può usufruire dell’Iva agevolata al 4% anche sulla realizzazione della vasca interrata, così come stabilito dal n. 21 della Tabella A parte seconda allegata al DPR 633/72. 2 Coloro che invece decidono di costruirla successivamente, sempre quale pertinenza di un fabbricato abitativo non di lusso, anche se non relativo alla propria abitazione, può usufruire dell’Iva agevolata al 10% così come stabilito dal n. 127-quaterdecies della Tabella A parte terza allegata al DPR 633/72. Anche sulle ristrutturazioni di piscine esistenti si può usufruire dell’IVA agevolata al 10%, oltre a beneficiare degli incentivi statali per le ristrutturazioni.
INCENTIVI RISTRUTTURAZIONE PISCINA
Se pensate di ristrutturare la vostra piscina, adesso è sicuramente il momento migliore per farlo. La legge n. 205/2017 (legge di stabilità per il 2018) ha prorogato fino al 31 dicembre 2018 la possibilità di usufruire delle detrazioni IRPEF al 50% per un massimo di € 96.000,00 della spesa sostenuta per le ristrutturazioni.
Caratteristiche e condizioni delle detrazioni fiscali:
QUANDO COSTRUIRE
Il periodo migliore per iniziare la costruzione di una piscina è sicuramente l’autunno. Iniziando la realizzazione della piscina in questo periodo i lavori verranno eseguiti in modo programmato completando la realizzazione in primavera.  Questo aspetto offre molteplici vantaggi per chi acquista.
Il primo vantaggio è il costo. Il fatto di procedere per fasi ci da la possibilità di organizzare meglio il lavoro ottimizzando i costi che si trasformano di fatto in un risparmio per i nostri clienti. Il prezzo della piscina avrà anche un costo contenuto senza subire gli aumenti che si verificano con l’inizio del nuovo anno da parte dei produttori di materie prime.
Il secondo vantaggio è la modalità di pagamento. Il pagamento seguirà il corso della realizzazione e sarà effettuato a stato di avanzamento lavori, permettendovi di dilazionare i pagamenti fino alla fine della realizzazione che avverrà in primavera.
Il terzo vantaggio è il clima. Spesso chi inizia una piscina in primavera può incorrere in settimane di brutto tempo che non permettono la prosecuzione delle opere. Essendo realizzazioni all’aperto, quando piove alcuni lavori non possono essere fatti ma devono essere rimandati successivamente con l’inevitabile posticipo del fine lavori. Iniziando in autunno questo problema non si presenta perché le tempistiche a disposizione ci permettono di sfruttare meglio tutte le giornate con il clima favorevole alle varie fasi di costruzione. Un ultimo aspetto da considerare è la fase progettuale.
Prima di iniziare la costruzione della piscina bisogna partire con la presentazione delle pratiche.  Nella maggior parte dei casi basterà presentare una dichiarazione di inizio attività (DIA), ma in alcune situazioni può capitare che il comune richieda dei permessi o delle documentazioni aggiuntive o diverse.  Partendo in anticipo ci sarà tutto il tempo per preparare la documentazione necessaria.
Come contattarci
Tel./Fax:
E-mail:
Via Roversino, 9 46043 Castiglione delle Stiviere Mantova
Castiglione delle Stiviere (MN)
 L'agevolazione è pari al 50% per lavori di manutenzione straordinaria o restauro di una    piscina esistente.  Le detrazioni sono per un importo complessivo dei lavori di massimo € 96.000,00 per unità immobiliare.  La detrazione fiscale al 50% è prorogata per tutto il 2018.  La detrazione verrà rateizzata in 10 anni.  Il pagamento dei lavori deve avvenire tramite bonifico bancario, nel quale bisognerà indicare il codice    fiscale del soggetto richiedente e la partita IVA del beneficiario, oltre che al riferimento della norma    agevolativa. Per chi decide di ristrutturare la piscina oltre a beneficiare di questi incentivi può usufruire dell’IVA agevolata al 10%.
Bonati Piscine di Bonati Fiorenzo & Figli S.n.c. Via Roversino, 9 46043 Castiglione delle Stiviere - Mantova Tel. e Fax 0376 670437 P.IVA 02407810205
I consigli del Delfino
I consigli del Delfino
AGEVOLAZIONI SULL’IVA PER LA COSTRUZIONE  DI UNA NUOVA PISCINA
Se state pensando di costruire una piscina è utile sapere che ci sono alcune situazioni che permetto di beneficiare dell’IVA agevolata al 4% o al 10%. Vediamo insieme quando si presentano queste 2 opportunità. 1 Nel momento in cui uno decide di costruire casa, se abitazione non di lusso, ed inserisce nel progetto la costruzione della piscina può usufruire dell’Iva agevolata al 4% anche sulla realizzazione della vasca interrata, così come stabilito dal n. 21 della Tabella A parte seconda allegata al DPR 633/72. 2 Coloro che invece decidono di costruirla successivamente, sempre quale pertinenza di un fabbricato abitativo non di lusso, anche se non relativo alla propria abitazione, può usufruire dell’Iva agevolata al 10% così come stabilito dal n. 127-quaterdecies della Tabella A parte terza allegata al DPR 633/72. Anche sulle ristrutturazioni di piscine esistenti si può usufruire dell’IVA agevolata al 10%, oltre a beneficiare degli incentivi statali per le ristrutturazioni.
INCENTIVI RISTRUTTURAZIONE  PISCINA
Se pensate di ristrutturare la vostra piscina, adesso è sicuramente il momento migliore per farlo. La legge n. 205/2017 (legge di stabilità per il 2018) ha prorogato fino al 31 dicembre 2018 la possibilità di usufruire delle detrazioni IRPEF al 50% per un massimo di € 96.000,00 della spesa sostenuta per le ristrutturazioni.
Caratteristiche e condizioni delle  detrazioni fiscali:
QUANDO COSTRUIRE
Il periodo migliore per iniziare la costruzione di una piscina è sicuramente l’autunno. Iniziando la realizzazione della piscina in questo periodo i lavori verranno eseguiti in modo programmato completando la realizzazione in primavera.  Questo aspetto offre molteplici vantaggi per chi acquista.
Il primo vantaggio è il costo. Il fatto di procedere per fasi ci da la possibilità di organizzare meglio il lavoro ottimizzando i costi che si trasformano di fatto in un risparmio per i nostri clienti. Il prezzo della piscina avrà anche un costo contenuto senza subire gli aumenti che si verificano con l’inizio del nuovo anno da parte dei produttori di materie prime.
Il secondo vantaggio è la  modalità di pagamento. Il pagamento seguirà il corso della realizzazione e sarà effettuato a stato di avanzamento lavori, permettendovi di dilazionare i pagamenti fino alla fine della realizzazione che avverrà in primavera.
Il terzo vantaggio è il clima. Spesso chi inizia una piscina in primavera può incorrere in settimane di brutto tempo che non permettono la prosecuzione delle opere. Essendo realizzazioni all’aperto, quando piove alcuni lavori non possono essere fatti ma devono essere rimandati successivamente con l’inevitabile posticipo del fine lavori. Iniziando in autunno questo problema non si presenta perché le tempistiche a disposizione ci permettono di sfruttare meglio tutte le giornate con il clima favorevole alle varie fasi di costruzione. Un ultimo aspetto da considerare è la fase progettuale.
Prima di iniziare la costruzione della piscina bisogna partire con la presentazione delle pratiche.  Nella maggior parte dei casi basterà presentare una dichiarazione di inizio attività (DIA), ma in alcune situazioni può capitare che il comune richieda dei permessi o delle documentazioni aggiuntive o diverse.  Partendo in anticipo ci sarà tutto il tempo per preparare la documentazione necessaria.
 L'agevolazione è pari al 50% per    lavori di manutenzione straordinaria    o restauro di una piscina esistente.  Le detrazioni sono per un importo    complessivo dei lavori di massimo    € 96.000,00 per unità immobiliare.  La detrazione fiscale al 50% è    prorogata per tutto il 2018.  La detrazione verrà rateizzata in    10 anni.  Il pagamento dei lavori deve avvenire    tramite bonifico bancario, nel quale    bisognerà indicare il codice fiscale del    soggetto richiedente e la partita IVA    del beneficiario, oltre che al    riferimento della norma agevolativa. Per chi decide di ristrutturare la piscina oltre a beneficiare di questi incentivi può usufruire dell’IVA agevolata al 10%.
Bonati Piscine di Bonati Fiorenzo & Figli S.n.c. Via Roversino, 9 46043 Castiglione delle Stiviere - Mantova Tel. e Fax 0376 670437 P.IVA 02407810205
Seguici su
I consigli del Delfino
I consigli del Delfino
AGEVOLAZIONI SULL’IVA PER LA COSTRUZIONE DI UNA NUOVA PISCINA
Se state pensando di costruire una piscina è utile sapere che ci sono alcune situazioni che permetto di beneficiare dell’IVA agevolata al 4% o al 10%. Vediamo insieme quando si presentano queste 2 opportunità. 1 Nel momento in cui uno decide di costruire casa, se abitazione non di lusso, ed inserisce nel progetto  la costruzione della piscina può usufruire dell’Iva agevolata al 4% anche sulla realizzazione della vasca  interrata, così come stabilito dal n. 21 della Tabella A parte seconda allegata al DPR 633/72. 2 Coloro che invece decidono di costruirla successivamente, sempre quale pertinenza di un fabbricato  abitativo non di lusso, anche se non relativo alla propria abitazione, può usufruire dell’Iva agevolata  al 10% così come stabilito dal n. 127-quaterdecies della Tabella A parte terza allegata al DPR 633/72. Anche sulle ristrutturazioni di piscine esistenti si può usufruire dell’IVA agevolata al 10%, oltre a beneficiare degli incentivi statali per le ristrutturazioni.
INCENTIVI RISTRUTTURAZIONE PISCINA
Se pensate di ristrutturare la vostra piscina, adesso è sicuramente il momento migliore per farlo. La legge n. 205/2017 (legge di stabilità per il 2018) ha prorogato fino al 31 dicembre 2018 la possibilità di usufruire delle detrazioni IRPEF al 50% per un massimo di € 96.000,00 della spesa sostenuta per le ristrutturazioni.
Caratteristiche e condizioni delle detrazioni fiscali:
 L'agevolazione è pari al 50% per lavori di manutenzione straordinaria o restauro di una piscina esistente.  Le detrazioni sono per un importo complessivo dei lavori di massimo € 96.000,00 per unità immobiliare.  La detrazione fiscale al 50% è prorogata per tutto il 2018.  La detrazione verrà rateizzata in 10 anni.  Il pagamento dei lavori deve avvenire tramite bonifico bancario, nel quale bisognerà indicare il codice fiscale del soggetto    richiedente e la partita IVA del beneficiario, oltre che al riferimento della norma agevolativa. Per chi decide di ristrutturare la piscina oltre a beneficiare di questi incentivi può usufruire dell’IVA agevolata al 10%.
QUANDO COSTRUIRE
Il periodo migliore per iniziare la costruzione di una piscina è sicuramente l’autunno. Iniziando la realizzazione della piscina in questo periodo i lavori verranno eseguiti in modo programmato completando la realizzazione in primavera. Questo aspetto offre molteplici vantaggi per chi acquista.
Il primo vantaggio è il costo. Il fatto di procedere per fasi ci da la possibilità di organizzare meglio il lavoro ottimizzando i costi che si trasformano di fatto in un risparmio per i nostri clienti. Il prezzo della piscina avrà anche un costo contenuto senza subire gli aumenti che si verificano con l’inizio del nuovo anno da parte dei produttori di materie prime.
Il secondo vantaggio è la modalità di pagamento. Il pagamento seguirà il corso della realizzazione e sarà effettuato a stato di avanzamento lavori, permettendovi di dilazionare i pagamenti fino alla fine della realizzazione che avverrà in primavera.
Il terzo vantaggio è il clima. Spesso chi inizia una piscina in primavera può incorrere in settimane di brutto tempo che non permettono la prosecuzione delle opere. Essendo realizzazioni all’aperto, quando piove alcuni lavori non possono essere fatti ma devono essere rimandati successivamente con l’inevitabile posticipo del fine lavori. Iniziando in autunno questo problema non si presenta perché le tempistiche a disposizione ci permettono di sfruttare meglio tutte le giornate con il clima favorevole alle varie fasi di costruzione. Un ultimo aspetto da considerare è la fase progettuale.
Prima di iniziare la costruzione della piscina bisogna partire con la presentazione delle pratiche. Nella maggior parte dei casi basterà presentare una dichiarazione di inizio attività (DIA), ma in alcune situazioni può capitare che il comune richieda dei permessi o delle documentazioni aggiuntive o diverse. Partendo in anticipo ci sarà tutto il tempo per preparare la documentazione necessaria.
Come contattarci
Castiglione delle Stiviere (MN)
Tel./Fax:
E-mail:
Via Roversino, 9 46043 Castiglione delle Stiviere Mantova
Video